Ferragosto: origini della festa di mezz’estate

15 agosto: una data che indica la festa di mezz’estate. L’occasione per chi lavora anche ad agosto di prendersi un giorno di riposo e andare a fare una scampagnata fuori porta con parenti ed amici.

Tuttavia, ben pochi si ricordano che Ferragosto è una festa cattolica in cui si ricorda l’Assunzione di Maria al cielo. La fede cristiana, infatti, vuole che Maria non abbia conosciuto la corruzione del corpo dopo la morte, ma lei, Vergine Immacolata, sia stata portata dagli Angeli direttamente in Paradiso da suo Figlio col suo corpo (dogma solo dal 1950 con Pio XII sul soglio di Pietro).

La data del 15 agosto non è casuale. Come la maggior parte delle feste religiose, infatti, anche la festa dell’Assunzione di Maria cade nel giorno in cui si festeggiava un’altra festa (pagana): i primi cristiani, infatti, ci tenevano a manifestare il loro credo ma non erano così stupidi da andare incontro la morte gratuitamente, e così fecero coincidere le loro feste con quelle pagane in modo da non venir perseguitati: sembrava festeggiassero anche loro con gli altri romani.

Il termine “Ferragosto” deriva dalla locuzione latina “Feriae Augusti“, ossia “il riposo di Augusto“. Infatti, per auto-celebrarsi, Ottaviano Augusto nel 18 a.C. aveva istituito questa festività in modo da poter celebrare tutte assieme le numerose ricorrenze che cadevano nel mese d’agosto, la più popolare delle quali erano i Consualia (il 21 del mese): festeggiamenti in onore di Conso (divinità protettrice dell’agricoltura) per celebrare i raccolti (principalmente cereali) e la fine dei principali lavori agricoli durante i quali TUTTI (anche serve e schiavi) potevan partecipare liberamente divertendosi.
Il culmine dei festeggiamenti, tuttavia, si aveva il 13 agosto, con la festa della dea Diana (simbolo della fertilità e delle fasi lunari, protettrice dei boschi e della caccia) che si teneva nel tempio a lei dedicato sull’Aventino e nei boschi appena fuori città dove si tenevano i primi pic-nic. In Siria, questa festa era sostituita da quella per Atagartis, mentre in Grecia da quella per Athena.
Altri festeggiamenti di questo periodo erano dedicati a Nettuno (i Neptunalia – i primi del mese aprivano il periodo di feste), Ercole Invitto o Trionfatore (la vigilia della festa di Diana), Vertumno (dio delle stagioni e della maturazione dei raccolti – si teneva lo stesso giorno della festa di Diana), Opi (dea della fertilità la cui festa – gli Opiconsiva – cadevano il 25 del mese e concludevano il periodo di Ferragosto), Portuno (dio dei porti e delle porte – il 17 di agosto), Giano (dio che guarda al passato e al futuro – festeggiato assieme a Portuno) e Venere (con le Vinali Rustiche – il 19 di agosto).

La festa di Maria, di fatto, sostituiva quella alla dea Diana.

Ci vollero diversi secoli per iniziare a tramutare la festa di Maria Madre di Gesù, nella festa dell’Assunzione di Maria, madre di Dio. Dopo la discesa dello Spirito Santo su di lei e sugli apostoli, infatti, nei Vangeli non si parla più di lei nè della sua morte. 
Tuttavia, troviamo ancora delle sue tracce nei Vangeli Apocrifi, dove possiam trovare l’episodio del Transito di Maria (3 giorni prima della sua Assunzione, un Angelo le preannunciò l’imminente evento a Maria che lo comunicò anche agli apostoli e a Giuseppe d’Arimatea), e quello della Dormizione (la morte ed immediata resurrezione di Maria).
A Gerusalemme si cominciò a celebrare l’Assunzione all’inizio del VI secolo nella chiesa costruita sui Getsemani, dove si narrava che Maria fosse stata sepolta, perciò defunta.
L’imperatore Maurizio ordinò che la celebrazione venisse estesa a tutto l’Impero e attorno all’anno 1000 la si ritrova come ricorrenza nella quale si osserva il riposo.
Chiamata Transito o Dormizione, non esprimeva chiaramente di che cosa si trattasse: in qualche caso si parlava di corpo incorrotto, perciò morto, in altri di corpo che veniva avvolto dalla luce e assunto in cielo dagli angeli. Morta o addormentata? Il dibattito continuò per secoli e secoli. Solo nel 1950, dopo quattro anni di consultazioni, Pio XII confermò il dogma.

Ferragosto: una festa anche civile per l’Italia e pochi altri paesi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Storia e curiosità e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...