La Repubblica Italiana

LA BANDIERA:
La bandiera italiana è il Tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.

La nascita: I primi a ideare la bandiera nazionale erano stati due patrioti e studenti dell’Università di Bologna – Luigi Zamboni, natio del capoluogo emiliano, e Giovanni Battista de Rolandis, originario di Castell’Alfero (Asti) – che nell’autunno del 1794 unirono il bianco e il rosso delle rispettive città al verde, colore della speranza. Si erano prefissi di organizzare una rivoluzione per ridare al Comune di Bologna l’antica indipendenza perduta con la sudditanza agli Stati della Chiesa.
La sommossa, nella notte del 13 dicembre, fallì e i due studenti furono scoperti e catturati dalla polizia pontificia, insieme ad altri cittadini. [Si omette volutamente la storia, così come si rilevano altre numerose versioni delle origini del TRICOLORE. Viene riportata quella che la fa risalire più indietro nel tempo.]

L’origine dei colori: I colori della bandiera italiana derivano da quelli in uso a Bologna al momento dell’invasione napoleonica. La bandiera bianca con croce rossa, vessillo della città, ha origine ancor prima delle Crociate e rappresenta l’autonomia comunale. Sull’onda della centralità economica e del prestigio politico di Milano, fu rapidamente adottata da numerose altre città del Nord, tra cui Genova la quale, potenza marinara, la diffuse anche in Europa, e in particolare in Inghilterra.
Di poco più tarda è l’adozione del verde, colore che campeggiava negli stemmi araldici della famiglia ducale dei Visconti, e poi di quella degli Sforza. La genesi regale dei colori nazionali era comune in Europa, avendo dato origine ad esempio al blu francese (Capetingi), al rosso inglese (Lancaster) e al bianco tedesco (Asburgo). Essendo il capoluogo lombardo la sede del formale Regno d’Italia, i suoi Signori godevano di un particolare prestigio sui regnanti dei restanti ducati italiani, e il simbolismo del colore verde travalicò così facilmente gli angusti confini del Ducato di Milano.
Un’altra interpretazione si riferisce alle virtù teologali:

  • Verde: per la speranza;
  • Bianco: per la fede;
  • Rosso: per la carità.

Esistono poi altre numerose interpretazioni poetiche scritte da numerosi poeti e letterati italiani.
L’EMBLEMA:
La stella bianca a cinque punte, detta anche Stellone d’Italia, è stata la tradizionale rappresentazione simbolica dell’Italia sin dall’epoca risorgimentale e rimanda alla tradizionale iconografia che vuole l’Italia, rappresentata come un’avvenente donna, cinta di corona turrita e sovrastata da un astro luminoso; nell’emblema repubblicano essa è sovrapposta a una ruota dentata d’acciaio, simbolo del lavoro su cui si basa la Repubblica e del progresso. L’insieme è racchiuso da un ramo di quercia, che simboleggia la forza e la dignità del popolo italiano, e da uno di olivo, che rappresenta la volontà di pace. Tecnicamente non si tratta di uno stemma in quanto è privo dello scudo, che ne costituisce una parte essenziale secondo la definizione araldica. Per questo risulta più corretto riferirvisi con il termine di emblema della Repubblica Italiana.

LA CAPITALE: Roma
LA MONETA: Euro
LA LINGUA: Italiano
FORMA DI GOVERNO: Repubblica Parlamentale
IN UE DAL: 25 Marzo 1957. Membro fondatore.
NELLA NATO DAL: 4 Aprile 1949. Membro fondatore.

NELL’ONU DAL: 14 Dicembre 1955
L’INNO NAZIONALE: Fratelli d’Italia
LA FESTA NAZIONALE: 2 Giugno
I CONFINI: Austria, Città del Vaticano, Francia, San Marino, Slovenia, Svizzera (6)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Storia e curiosità e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...